• Banca Monastier
  • Broker Pack
  • Consulsped
  • Cps
  • Fisiofit
  • Gecchele
  • Jungheinrich
  • Masiero
  • Micropolis
  • Miro
  • Pointprint
  • Studio3
  • Tesisystem
  • Wama
  • Zanchetta

SerieA: Rugby Valpolicella - DOpla Casale 15-15

San Pietro in Cairano (Verona),   - impianti sportivi di via Tofane, 2  – domenica 26 marzo 2017

 

Valpolicella Rugby 1974   -  DOpla Rugby Casale  15 - 15 (pt. 7 - 7)

 

Marcatori p.t.  12’ m. Torresan tr Benetti (0-7); 19’ m. Disetti tr VanTonder (7-7)

s.t. 1’ VanTonder cp (10-7); 10’ Benetti cp (10-10); 24’ m Cattel (10-15); 36’ m Carraro (15-15)

 

Valpolicella Rugby 1974 : Van Tonder, Gasparini (7‘st Baldi), Disetti (cap), Ambrosi, Cecchini, Damoli, Memo, Righetti, Mozzato, Boscaini (7‘st Filippini Matteo), Nicolis, Filippini Mattia, Ferrari (33’st Compri), Saccomani (33’st Carraro), Momi (33’st Persi) - a disposizione:  Fraccaroli, Zenorini, Russo,   All.  Bresciani

 

DOpla Rugby Casale: Torresan (22’pt Gerotto), Cattel, Gazzola, Forese, Meneghello, Zorzi, Benetti, Secolo, Chinellato, Bacchin, Bottazzo, Toneatti, Pesce (cap), Andreuzza (16’pt Vian), Levaggi (37’st Zanardo) -  a disposizione Zuffogrosso, Stefani, Ardolino, Zappalorto, Pivato,     All. Dal Sie

 

Arbitro: Luca Trentin di Milano ,  assistenti Francesco Poli e Rho di Milano

 

Cartellini: Filippini Matteo (Valpolicella Rugby)

Calciatori: VanTonder (Valpolicella Rugby) tr 1/2 cp 1/4 ; Benetti (Rugby Casale) cp 1/1 tr 1/2

Note:  tempo soleggiato - presenti circa 500 persone

Punti in classifica: Valpolicella Rugby 2  DOpla Rugby Casale  2

Il Casale cinico in terra veronese lascia l’”amarone” in bocca ai locali del Valpolicella , con la complicità dell’estremo Van Tonder, reo di aver buttato al vento undici punti dalla piazzola, costringendo i veronesi sul pari 15 a 15.

Sotto un cielo plumbeo, alle ore15.30 l’arbitro Trentin dava inizio alle ostilità tra il Valpolicella, imbattuta del girone  ed il Casale qui sceso in campo per riscattare le opache recenti prestazioni.

Un breve periodo di studio, e all’ottavo arriva la prima azione degna di cronaca, ed è dei caimani che sfondano il lato destro della difesa veronese, dove Secolo ad un paio di metri dalla linea di meta anzichè tuffarsi, passa la palla sopra la testa all’accorrente ????...

Ma questa azione è solo l’anteprima della meta del Casale, che al 12’ conquista palla in mischia sulla linea dei “22” con Benetti, che serve indietro, sulla zona del centro campo all’ultimo uomo Torresan, che in accoppiata con Cattel  penetrano la difesa sulla destra e dopo un doppio scambio tra loro Torresan appoggia la palla oltre la linea di meta e Benetti trasforma .

Il Casale controlla tranquillamente la sfuriata del Valpo, che cerca di giocare sulla linea dei “22” avversaria ed al 19’,  grazie ad uno svarione difensivo di Gazzola, il capitano Disetti si trova in mano un ovale che altro non chiede di essere depositato in meta ed a Van Tonder di trasformare .

Da qui fino al fischio del riposo, è un altalenarsi di situazioni ma senza alcuna concretizzazione da entrambe le parti , consapevoli entrambi di un aiuto e motivato da parte dei rispettivi allenatori.

Rientrati dall’intervallo è il Valpolicella che trova la strada per portarsi in vantaggio con un penalty di Van Tonder e si va sul 10 a 7 per I padroni di casa.

Benetti risponde al piede al sudafricano, al 10’, ed è parità.

La partita è gradevole perchè combattuta da ambo le parti, ma non entusiasma in quanto in campo la fa da padrone l’indisciplina, dove l’arbitro trova il modo di quietare gli animi espellendo al 23’ Fillippin Matteo .

In superiorità numerica il Casale trova la via della meta con una rollin-maul partita da metà campo e proseguita per una quarantina di metri fino al momento in cui Benetti vede arrivare in corsa lungo la fascia Cattel, che serve, e questi con uno scatto semina gli avversari e va ad appoggiare il pallone oltre la linea di meta, ma Benetti non trasforma.

Mancano solo una quindicina di minuti alla fine ed il Valpo inizia la rincorsa per agguantare i caimani ed il loro estremo di certo non è di gran aiuto in quanto ha già fallito un calcio, ed alla fine se ne conteranno quattro.

Al 33’ il Valpolicella sostituisce in blocco tutta la prima linea, e questa oltre a portare un pò di lucidità porta anche la meta del pareggio da parte di Carraro, al 36’ ma Van Tonder non trasforma..

Ultimi minuti al cardiopalma per entrambe le tifoserie, per una serie rocambolesca di scambi di opportunità da parte di tutte e due le squadre e non ultimo a tempo abbondantemente scaduto un penalty sbagliato dal solito Van Tonder.

Oggi si è visto decisamente un Casale più combattivo del solito, ma manca ancora di concretezza, si sono visti in campo gente che aveva voglia di giocare, un obiettivo lo abbiamo raggiunto torniamo a casa da San Pietro in Cariano con due punti ma consapevoli che nelle prossime due partite con Milano e Badia , per salvarci dobbiamo fare bottino pieno.

Questo sito utilizza cookie. Se procedi con la navigazione ne acconsenti l'uso. ACCETTA COOKIES Per conoscere i dettagli consulta la nostra cookie policy