• Banca Monastier
  • Broker Pack
  • Consulsped
  • Cps
  • Fisiofit
  • Gecchele
  • Jungheinrich
  • Masiero
  • Micropolis
  • Miro
  • Pointprint
  • Studio3
  • Tesisystem
  • Wama
  • Zanchetta

Casale sul Sile (Treviso), Stadio “Eugenio” – domenica 9 aprile 2017

 

DOpla Casale rugby – Amatori Rugby Badia  17 - 25 (pt. 14-10)

 

Marcatori :p.t. 3’ m. Arduin tr. Boarato (0-7); 6’ cp Benetti (3-7); 15’ m. Zorzi (8-7); 25’ cp Benetti (11-7); 40’ cp Benetti (14-7);

s.t.  10’ cp Boarato (14-10); 18’ cp Boarato (14-13); 21’ cp Meneghello (17-13); 29’ m. Tinazzo tr Boarato (17-20); 33’ m. Boscolo (17-25);

 

DOplà Rugby Casale: Meneghello (27’st Zorzi), Cattel, Gazzola (20’st Gaiba), Forese, Visentin (1’st Miotto), Zorzi (14’st Zappalorto), Benetti (34’st Gazzola), Secolo, Chinellato (22’st Ardolino), Bacchin, Sala (24’st Toneatti), Marafatto (12’st Bottazzo), Pesce(cap) (20’st Andreuzza), Vian, Levaggi (20’st Zanardo),

 All. Dal Sie

 

Amatori Rugby Badia: Zarattini (12’st Lupato), Braghin, Ferro M., Tinazzo(cap), Arduin, Boarato, Boscolo, Dovalo, Pavarin (16’st Fornasaro), Michelotto, Baggio, Ferro A. (12’st Badocchi), Forzin (38’pt Barbujani), Du Rant, Ruzza (16’st Colombo) – a disposizione: Baccini, Aggio, Brogiato    All. Lodi

 

Arbitro: Emanuele Tomò di Roma, coadiuvato dagli assistenti Roberto Lazzarini e Ivo Baccaro di Rovigo

 

Cartellini: rosso al 1’st Miotto (Rugby Casale) e giallo 25’st Gaiba (Rugby Casale);

Calciatori: Boarato (Rugby Badia)  cp 2/2 tr 2/3 ; Benetti (Casale) cp 3/3; Meneghello cp 1/1  tr 0/1

Note:  tempo coperto – presenti circa 200 persone

Punti in classifica: DOpla Rugby Casale 0  Amatori Rugby Badia 4

 

 Man of the match

 

Il Casale ospita tra le mura amiche il Badia, proprio contro la quale ha ottenuto l’ultima vittoria casalinga il lontano 6 novembre scorso, e questa già la dice lunga su come è stato l’andamento di questo campionato per I caimani.

La cronaca del primo tempo non offre grandi cose, dopo la meta iniziale dei polesani, con Arduin, trasformata da Boarato, si assiste ad un festival di errori da entrambe le parti sia nel controllo che nell’impostazione del gioco, che giustamente riflette la giusta posizione che occupano in classifica.

L’unico ad essere gratificato è il solito Benetti che realizza i tre penalty, e Zorzi che con un doppio movimento, dopo una disordinata pressione sulla linea dei”cinque metri” avversaria, a collocal’ovale oltre la linea di meta.

Si va al riposo con il Casale in vantaggio 14 a 7 , e nel frattempo giungono notizie da Milano dove il Vicenza sta perdendo, cosa che favorirebbe i padroni di casa nella speranza di permanenza in serie A.

Al rientro dall’intervallo, calcio d’avvio, e l’appena entrato Miotto si fa espellere per “un brutto fallo” su un giocatore avversario nell’intento di placcarlo; sono passati dieci secondi ed il Casale si trova a giocare il resto della partita in 14 uomini.

Il Badia cerca di costringere i padroni di casa, ma non c’è grande determinazione nemmeno da parte loro, tanto che nel terzo quarto di gioco riescono ad ottenere due penalty, trasformati da Boarato, avvicinandosi così ai caimani 14 a 13.

Al 20’ c’è una serie di sostituzioni, che probabilmente sconvolge la disposizione del Badia, portandoli a commettere  un errore che subito Meneghello trasforma con tre punti da aggiungere allo score. 17 a 13

Il Badia cerca di forzare ma la superiorità numerica non basta, ci vuole anche una espulsione temporanea di Gaiba, è così forte di una doppia superiorità, prima Tinazzo al 29’ e poi Boscolo al 33’ “trovano” anche con l’aiuto del direttore di gara e dei suoi due assistenti mete di cui solo una viene trasformata  ed è sorpasso e vittoria per il Badia.

Sulla partita non c’è nulla da dire poichè sul campo non si è visto assolutamente niente, sarà dura per il Casale la permanenza in serie A, matematicamente le possibilità ci sono ancora, ma sono ridotte al lumicino e ci vorrebbe il miracolo della piccolo fiammiferaia per vedere la luce, ma queste sono solo favole.

Casale sul Sile (Treviso) via Belvedere - stadio “Eugenio” - domenica 2 aprile 2017

 

DOpla Rugby Casale - Rugby Milano   12 - 40 (pt. 12-19)

 

Marcatori p.t.  3’m Salaris tr Iannone (0-7); 11’m Gorietti tr Iannone (0-14); 15’m Meneghello (5-14); 30’m Trentani (5-19); 35’ m e tr Meneghello (12-19);

s.t. 11’m Trentani tr Iannone (12-26); 18’m Mastromauro tr Iannone (12-33); 32’m Gorietti tr Fedeli (12-40);

 

DOpla Rugby Casale: Meneghello, Cattel (11’st Miotto), Visentin, Forese, Gerotto (23’st Pivato), Zorzi (9’st Zappalorto), Benetti, Secolo, Chinellato (22’st Ardolino), Bacchin, Bottazzo (16’st Marafatto), Toneatti, Pesce(cap) (22’st Zanardo), Vian (19’st Andreuzza), Levaggi (22’st Zuffogrosso) - a disposizione - All. Dal Sie

 

Rugby Milano: Gorietti, Allaria (1’st Pegoraro), Lamaro, Trentani, Ragusi (16’st Tipo), Iannone (30’st Fedeli), Morisi, Salerno, Del Carro (1’st Mastromauro), Bianchini (22’st Limonta), Malacart (8’st Spangaro), Soldi, Magallanes-Valdes (1’st Piatti), Lombardi(cap) (23’st Motta), Salaris - a disposizione:  Piatti, Mastromauro, Spangaro, Achilli,   All.  Grangetto

 

Arbitro: Elia Rizzo di Ferrara assistenti i signori Borraccetti Marco di Forli e Poggipolini Alfonso di Bologna

San Pietro in Cairano (Verona),   - impianti sportivi di via Tofane, 2  – domenica 26 marzo 2017

 

Valpolicella Rugby 1974   -  DOpla Rugby Casale  15 - 15 (pt. 7 - 7)

 

Marcatori p.t.  12’ m. Torresan tr Benetti (0-7); 19’ m. Disetti tr VanTonder (7-7)

s.t. 1’ VanTonder cp (10-7); 10’ Benetti cp (10-10); 24’ m Cattel (10-15); 36’ m Carraro (15-15)

 

Valpolicella Rugby 1974 : Van Tonder, Gasparini (7‘st Baldi), Disetti (cap), Ambrosi, Cecchini, Damoli, Memo, Righetti, Mozzato, Boscaini (7‘st Filippini Matteo), Nicolis, Filippini Mattia, Ferrari (33’st Compri), Saccomani (33’st Carraro), Momi (33’st Persi) - a disposizione:  Fraccaroli, Zenorini, Russo,   All.  Bresciani

 

DOpla Rugby Casale: Torresan (22’pt Gerotto), Cattel, Gazzola, Forese, Meneghello, Zorzi, Benetti, Secolo, Chinellato, Bacchin, Bottazzo, Toneatti, Pesce (cap), Andreuzza (16’pt Vian), Levaggi (37’st Zanardo) -  a disposizione Zuffogrosso, Stefani, Ardolino, Zappalorto, Pivato,     All. Dal Sie

 

Arbitro: Luca Trentin di Milano ,  assistenti Francesco Poli e Rho di Milano

 

Cartellini: Filippini Matteo (Valpolicella Rugby)

Calciatori: VanTonder (Valpolicella Rugby) tr 1/2 cp 1/4 ; Benetti (Rugby Casale) cp 1/1 tr 1/2

Note:  tempo soleggiato - presenti circa 500 persone

Punti in classifica: Valpolicella Rugby 2  DOpla Rugby Casale  2

Parabiago (Milano), via Carso -Stadio “ Venegoni-Marazzini” – domenica 19 marzo 2017

 

Rugby Parabiago  -  DOpla Rugby Casale  31 - 3 (pt. 19 - 3)

 

Marcatori p.t.  18’ m. Mikaele tr Maggioni (7-0); 22’ m. Ferraris (12-0); 28’ Benetti cp (12-3); 33’ m. Sanchez tr Maggioni (19-3);

s.t. 26’ m Mikaele tr Maggioni (24-3); 38’ m Baudo tr Sanchez (31-3)

 

Parabiago Rugby : Albano, Baudo, Souare, Schlecht (32’st Gomiero), Branca, Sanchez, Colombo, Mikaele, Ferraris (32’st Salmoiraghi), Cancro, Maggioni (28’ st Volta Pupilli), Dell’Acqua (18’st Lorenzini), Canzini (18’st Franceschini)(cap.), Fulciniti (32’st Diani), Torri (28’st Simioni)  - a disposizione: Molinaro -  All. Mamo

 

DOpla Rugby Casale: Torresan, Miotto, Gazzola (17’st Pivato), Forese, Visentin (24’st Cattel), Zorzi, Benetti (28’ st Zappalorto) , Secolo, Ardolino (23’st Chinellato), Bacchin, Sala, Toneatti (10’st Bottazzo), Pesce (28’st Zuffogrosso)  (cap), Andreuzza (10’st Vian), Levaggi (17’st Zanardo)   -  a disposizione     All. Dal Sie

 

Arbitro: Giuseppe Vivarini di Padova ,  assistenti Francesco Commone di Napoli e Mauro Bettinelli di Ivrea

 

Cartellini:

Calciatori: Maggioni (Parabiago Rugby) tr 3/4  Sanchez (Parabiago Rugby) tr 1/1; Benetti (Rugby Casale) cp 1/1

Note:  tempo soleggiato - presenti circa 600 persone

Punti in classifica: Rugby Parabiago  5  DOpla Rugby Casale  0

 

Il Casale va in terra lombarda alla ricerca di conferme dopo la sconfitta, tra le mura amiche, di quindici giorni fa, contro il Vicenza, ma la realtà è stata amara.

Fischio di inizio decretato dal signor Vivarini, e le squadre impiegano i primi quindici minuti a studiarsi, durante questo periodo una unica azione degna di nota, una grossissima occasione da parte del Parabiago, dove il portatore di palla a cinque metri dalla linea di meta perde la palla in avanti.

In campo però la squadra che si distingue è il Parabiago, e quand’è il 18’ su una azione di mischia prolungata i lombardi passano in vantaggio con una meta di Mikaele trasformata da Maggioni.

Leggera reazione da parte del Casale, ma non basta perché quattro minuti più tardi i lombardi replicano : l’azione parte da una mischia in favore del Casale vinta dal Parabiago, dove una volta uscita la palla il mediano di apertura calcia un traversone fino a raggiungere lungo la fascia laterale destra l’accorrente Ferraris inutilmente “trattenuto”  che poi appoggiava l’ovale dopo aver superato la linea di meta.

La blanda reazione del Casale procurava al 28’ a Benetti un calcio piazzato che veniva dallo stesso trasformato.

Il Parabiago cercava in tutti I modi di imporre il suo gioco, forte sulla mischia , ma molto debole nelle touché, dove i saltatori casalesi erano superiori, ma non riuscivano a concretizzare.

Al 33’ il Parabiago su azione similare alla prima marcatura conquistava la terza meta con Sanchez e Maggioni trasformava.

I lombardi galvanizzati pestano sull’acceleratore costringendo i casalesi ad una strenua difesa sui 5 metri dalla meta, ed la fine delle ostilità la pone Vivarini mandando le squadre al riposo.

Il coach Dal Sie nell’intervallo carica i sui, ma una volta scesi in campo quello che dimostrano è “solo” grinta e non concretezza

Nei secondi 40 minuti il Casale è costantemente sulla metà campo avversaria, ma non  concretizza, mentre è il Parabiago  che ottimizza le “uniche tre volte “ che supera la propria metà campo , la prima al 26’ dopo aver recuperate un ovale mal gestito in mischia al Casale e recuperate da Mikaele, che dopo una corsa di ottanta metri appoggiava all’altezza della bandierina, Maggioni trasformava ed era bonus raggiunto.

Si ripeteva al 39’ Baudo, con un intercetto su un azione condotta con leggerezza dai caimani, altra corsa di 80metri e ovale sotto l’acca , accorreva Sanchez a sostituire Maggioni per il realizzo del penalty e la partita finiva meritatamente con il Parabiago vincente 31 a 3.

Domenica il Casale va a trovare nelle mura di casa il Valpolicella , che in questo girone di andata ha vinto quasi tutti gli incontri con il bonus e dovrà trovare dentro di sè la voglia di giocare con concrettezza, cosa che manca da troppo tempo, forse che quest’anno non si è vista mai nella totalità dei giocatori scesi in campo finora.

 

       

Si tratta di Lodovico Manni, giovane promettente, nato rugbysticamente nel vivaio del Rugby Casale dove fin da subito si sono notate le ottime capacità tecniche e fisiche oltre una grande volontà di emergere. Dopo aver frequentato l’Accademia di Mogliano con ottimi risultati, sempre presente anche nelle convocazioni con la Nazionale U18 dove a cavallo del 2015 e 2016 hanno ottenuto vittorie contro selezioni Francesi e uno storico pareggio a Strasburgo (FR) il 30 gennaio 2016 per 13-13. In questi incontri Ludovico Manni ha giocato con la maglia n° 8. In questa stagione è passato nella rosa della prima squadra del Rugby Mogliano, per poter così dimostrare tutte le sue capacità nell’alto livello e trovandosi un posto da titolare fisso. Ora la così detta “ ciliegina sulle torta” è questa convocazione nella Nazionale U20 che giocherà questa sera in Scozia e speriamo abbia la possibilità di mettersi in evidenza anche con i colori Azzurri della Nazionale. Qualche tempo fa ricordo che il presidente Perazza lo aveva paragonato come il futuro Zanni, chissà che il nostro presidente abbia ragione. In bocca al lupo Lodovico!!!

Questo sito utilizza cookie. Se procedi con la navigazione ne acconsenti l'uso. ACCETTA COOKIES Per conoscere i dettagli consulta la nostra cookie policy